TERREMOTI

Ultimi eventi sismici registrati.
  • 10 Aprile 2015
    h(UTM): 22:30:50, Ml: 2.4, lat. 43.877 - long. 11.156, profonditÓ: 8.2 km.
  • 10 Aprile 2015
    h(UTM): 11:23:35, Ml: 2.3, lat. 44.231 - long. 10.961, profonditÓ: 14.9 km.
Archivio degli eventi sismici >>

Dall'Osservatorio Sismologico 'San Domenico' all'Istituto Geofisico Toscano

 

L'attività di rilevamento sismometrico in Prato ha avuto ufficialmente inizio il 9 novembre 1930 presso l'Osservatorio Sismologico "San Domenico", fondato da Padre Onorio Vannucchi ed ubicato nell'omonimo convento affidato ai Padri Francescani della Provincia Toscana di San Francesco Stimmatizzato. Fin dagli inizi l’Osservatorio San Domenico ha sempre rappresentato un punto di riferimento, per competenza e dedizione, per quanti avevano interesse allo studio dei terremoti e dei fenomeni naturali ad essi collegati. In oltre 50 anni di attività e registrazioni, con solo alcune brevi interruzioni di pochi mesi, l’Osservatorio ha attraversato due momenti critici: il primo seguente la morte del secondo direttore, Padre Vincenzo Ricci, nel 1972, durante il quale furono perse le tracce di gran parte della preziosa strumentazione di interesse storico e che portò all'inizio delle registrazioni elettroniche, seppure sempre su carta; il secondo, più grave dal punto di vista finanziario e organizzativo, a metà degli anni 80 alla morte del successore, Padre Francesco Coccia, ultimo frate responsabile.
Nuovo impulso all’attività fu però dato dalla Fondazione Pro Verbo, che rilevò la strumentazione dell’Osservatorio e provvide a nominare nel 1986 il Dott. Giovanni Pratesi nuovo Direttore. L’Osservatorio San Domenico, trasferito dai locali del convento, da questo momento in poi cambiò la propria denominazione in Istituto Geofisico Toscano (IGT), estendendo la propria attività nel campo della protezione civile. La nuova organizzazione perseguì da subito l'obiettivo dell'adeguamento scientifico e tecnologico della rete, provvedendo anche alla dislocazione dei sensori di rilevazione fuori dell'ambito urbano per migliorare la risoluzione delle registrazioni.